home

TURISMO

Zona  Andina
- S.F. de Bogota
-
Cali
-
Bucaramanga
-
Boyaca'
- Popayan
- San Agustin

ANTIOQUIA
-
Medellin
-
zona del caffe'
Caraibi
- Cartagena
-
Barranquilla
-
Santa Marta

LE ISOLE
- San Andres
- Providencia

- Arcip. del Rosario
Amazzonia
- Leticia
 

Informazioni utili

ANNUNCI
ANUNCIOS

 

 

 

 

 

 
 

 
 
 

 
 

Colombia Export

Creazioni
di Moda Glamour

 

 

contatto e-mail

  ZONA
  ANDINA

Santa Fe' de
Bogota

   

SCHEDA INFORMATIVA

ALTITUDINE: 2600 mslm POPOLAZIONE: 9.000.000
PREFISSO TELEFONICO dall'ITALIA:  00571
TEMP. MEDIA: 14/16° con grandi variazioni nella stessa giornata
VIE DI COMUNICAZIONE:
Aeroporto internazionale Eldorado
La rete stradale collega la capitale con tutto il resto del Paese, anche con autobus di linea che partono per tutte le destinazioni.
 

SANTA FE de BOGOTA’
capitale della Colombia e centro politico, amministrativo, economico e culturale del Paese, si trova ad un'altezza di 2640 m.s.l.m., in un vasto e fertile altopiano di una delle tre catene di montagne parallele che appartengono alla Cordigliera delle Ande.
Fu fondata il 6 agosto 1538 dal conquistador spagnolo Gonzalo Jiménez de Quesada, sul territorio abitato allora dai Muiscas, uno del popoli precolombiani più evoluti della regione.
Santa Fe di Bogota' fu elevata nel 1744 alla categoria di capitale del Viceregno della Nueva Granada ed ebbe un ruolo politico di prim’ordine ai tempi della Colonia. Dopo l’Indipendenza del 1819 e la dissoluzione della Gran Colombia (unione di quello che oggi sono Panarnà, Colombia, Venezuela ed Ecuador), divenne nel 1830 la capitale della Colombia.

Santa Fe di Bogota' è oggi una città cosmopolita in continua espansione. I suoi 7 milioni di abitanti comprendono immigrati di tutto il territorio nazionale, il che la rende un vero microcosmo di tutto il Paese. Palazzi e grattacieli moderni fanno un bel contrasto con le ville e le costruzioni d’architettura coloniale e repubblicana.
Santa Fe di Bogota' offre a residenti e visitanti ciò che caratterizza una città moderna. Abbondano le attività culturali e la vasta scelta di ristoranti, bar e nights offre molte possibilità gastronomiche e di divertimento.

SUDDIVISIONE DELLA CITTA’

Santa Fe di Bogota' è fiancheggiata ad est dalle montagne, su una delle quali si staglia il santuario di Monserrate, punto di riferimento obbligato della città. Le carreras sono le vie che scorrono parallele alle montagne da sud a nord, mentre le calles vanno da est a ovest, tagliando perpendicolarmente le carreras.

In linea di massima, Bogota' si può dividere in quattro grandi zone: la zona centrale tra le carreras 1 e 14 e fra le calles 5 e 34, che comprende il quartiere coloniale La Candelaria ed il Centro Internazionale, nonché la maggior parte degli uffici statali ed amministrativi, i principali musei, chiese e altri palazzi d’interesse storico, artistico e culturale; la zona nord, moderna, commerciale e residenziale, dove si sviluppa in gran parte l’attività finanziaria e si concentra il grosso dell’attività culturale e ricreativa; la zona sud, un settore basicamente operaio ed industriale; e la zona ovest, dove ci sono grandi industrie, molti parchi ed impianti per lo sport, nonché alcuni uffici amministrativi e l’aeroporto Eldorado.

LA BOGOTA' STORICA

Per la sua importanza come centro politico ed amministrativo fin dai tempi della colonia, Santa Fe di Bogota' racchiude nelle sue strade e nei quartieri tradizionali secoli di storia, aneddoti e leggende. Il centro storico è La Candelaria, il quartiere più antico della capitale. Le chiese antiche possiedono ricchi ornamenti coloniali, mentre varie ville dai grossi muri, grandi portoni, lunghi corridoi e chiari cortili, le quali appartennero a viceré e funzionari dell’amministrazione spagnola, sono attualmente musei, ristoranti ed istituzioni culturali ed educative.

Il cuore della città è la Piazza di Bolivar, circondata da palazzi rappresentativi di vari stili ed epoche architettoniche: la Cattedrale, la Cappella del Sacrario, il Palazzo dei Cardinali, il Palazzo Liévano (sede del Comune di Bogota') ed il «Capitolio», sede del Parlamento. Dietro quest’ultimo si trova il Palazzo Nariño residenza del Presidente della Repubblica, e verso l’est lungo le strette e ripide viuzze che portano verso le montagne, vi sono la maggior parte delle costruzioni coloniali più rappresentative.

La fusione di culture diviene evidente nelle numerose chiese dell’antica Santa Fe. La loro combinazione di stili, a prevalenza barocca ma con tracce di influssi architettonici dell’Europa rinascimentale e con marcata influenza mudejar, si trova all’origine di quella che è stata chiamata l’Arte coloniale neogranadina.
Tra le numerose chiese dell’epoca coloniale sono da segnalare Santa Clara, San Francisco, San Ignacio, la Cattedrale, la Cappella del Sacrario, La Tercera, e infine San Diego, nel cuore del Centro Internazionale. Occorre nominare inoltre il Santuario di Monserrate, un tempio meno antico, ma meta di pellegrinaggi. Nelle vicinanze della chiesa, se il giorno è chiaro, si puo' godere una magnifica veduta panoramica di Santa Fe di Bogota' e dintorni.

ATTIVITA’ CULTURALI

Oltre ai numerosi musei, Santa Fe di Bogota' offre una costante attività culturale ed in qualsiasi epoca dell’anno è possible assistere a spettacoli, concerti, mostre d’arte e conferenze. Nel Museo d’Arte Moderna, nel Museo Nazionale e nella Biblioteca Luis Angel Arango vi sono sale che meritano sempre una visita. Ci sono inoltre numerose gallerie che realizzano mostre e vendono permanentemente opere di artisti contemporanei colombiani e stranieri.
I concerti si svolgono in teatri come il Colòn, Colsubsidio, Camarin del Carmen, Jorge Eliécer Gaitan o in sale specializzate come quella della Biblioteca Luis Angel Arango e l’Auditorio Leon de Greiff dell’Università Nazionale. I loro programmi includono presentazioni di orchestre sinfoniche e gruppi da camera nazionali e stranieri, nonché balletti, lirica e spettacoli di cui fanno parte artisti di fama internazionale.

Molte compagnie di teatro hanno la loro sede a Santa Fe di Bogota' e mantengono in programma opere classiche e moderne. Tra le principali compagnie ci sono il Teatro Popolare di Bogota', il Teatro Libre, il Teatro Nazionale, il Teatro Nazionale La Castellana e il Teatro La Candelaria. Ogni due anni, durante la settimana santa, si svolge il Festival Ibero-Ainericano di Teatro.

Se siete amanti della «fiesta brava» vale la pena andare a una corrida nella PIaza de Toros de Santamaria. Alla «stagione taurina» dei primi mesi dell’anno partecipano i più grandi esperti del toreo internazionale e lungo tutto l’anno ci sono corride con toreri colombiani. L’arena serve anche come scenario di grandi spettacoli musicali.

MUSEI

Numerosi musei racchiudono reliquie del passato Tra tutti spicca, comunque, il Museo dell’Oro, la cui collezione di piu di 36.000 pezzi dì oreficeria precolombiana è unica al mondo nel suo genere. Testimonianze della cultura indigena si trovano anche nel Museo Archeologico, fornito di una ricca mostra di terracotte che si possono vedere in una delle vecchie ville coloniali più belle del settore, che appartenne al Marchese di San Jorge.

Un’altra villa d’incalcolabile valore è la Quinta de Bolfvar, di architettura tipicamente spagnola, oggi divenuta museo con oggetti e documenti che appartennero al Libertador Simon Bolivar. Se d’altronde siete interessati alla storia coloniale, vi conviene visitare i musei d’Arte Coloniale e d’Arte Religiosa. Nel Museo d’Arte Religiosa viene esposta la custodia «La Lechuga», con 1.486 smeraldi incastonati in oro.

Il Museo Nazionale, originariamente costruito come carcere, offre ai visitanti, oltre al palazzo in sé, pezzi d’interesse antropologico, etno-storico ed artistico. Altri musei d’interesse che mettono in rilievo diversi aspetti della storia nazionale e locale sono il Museo 20 Luglio o «Casa del Florero», il Museo delle Arti e Tradizioni Popolari, il Museo del Secolo XIX, il Museo d’Arte Moderna, la Casa della Moneta, il Museo dei Costumi Regionali e il Museo dello Sviluppo Urbanistico, specializzato nella storia di Bogota'.

RISTORANTI E VITA NOTTURNA

La varietà di ristoranti, bar e nights a Bogota' è quasi inesauribile. Numerosi ristoranti offrono un’eccellente cucina tipica, non solo santaferegna ma anche di altre regioni del paese. Molti di questi operano in antiche ville coloniali che di per sé meritano una visita.

Nella Sabana di Bogota', prendendo una qualunque delle uscite della città, ma soprattutto verso il nord, ci sono molti ristoranti dove si possono mangiare piatti e dolci tipici.

I piatti tradizionali di Bogota' e della sua regione vengono preparati a base dì prodotti agricoli e d’allevamento del fertile altopiano. Il piatto bogotano più rappresentativo è l’ajiaco santafereño, una squisita e spessa minestra preparata con pollo, vari tipi di patate, guascas e mais, che si mangia con capperi e panna. Altre specialita' regionali sono il puchero — un piatto cha include vari tipi di carne, cavolo, patate, banana verde e zucca — e la sobrebarriga, carne al forno o in umido, che va accompagnata da papa chorriada (patate lessate con particolari condimenti). Tra i dolci si distingue la cuajada con melado, una specie di ricotta coperta di miele di canna da zucchero, il postre de natas (fatto con la panna), l’arequipe con brevas (dolce di latte, zucchero e fichi), il riso con il latte e i dolci di frutta sciroppata. E per ingannare l’appetito in qualsiasi momento non si può fare a meno d’assaggiare altre delizie come l’almojabana, il pan de yuca, Ie colaciones, y le empanadas con aji.

Il liquore tradizionale per eccellenza è l’aguardiente. Ma sull’altopiano, per mitigare il freddo, si può bere anche il carajillo, insieme d’aguardiente e caffè caldo, o il canelazo, aguardiente con cannella, sempre caldo. Un’altra bevanda tipica della regione è il masato, che si prepara col riso leggermente fermentato ed ha un sapore gradevole e fresco.

Bogota' si distingue anche per la sua enorme varietà di ristoranti di cucina internazionale, che offrono ai loro clienti la possibilità di assaggiare piatti di tutto il mondo. La grande quantità di bar, da quelli piccoli ma accoglienti a quelli più eleganti e sofisticati, invitano a centellinare qualche bicchierino in compagnia della musica. Un buon posto per cenare, bere e anche ballare è la Zona Rosa nei dintorni della calle 82 tra la carrera 15 e 11. Sulla calle 94 e sull’Avenida Pepe Sierra vi sono anche alcune moderne discoteche.

La musica dei Caraibi trova molta accoglienza a Bogota' e numerosi locali offrono la possibilità di ascoltare gruppi specializzati in salsa, merengue, son e reggae. Da segnalare quelli che si trovano sulla carrera 5 tra la calle 26 e 28, vicino alla Plaza de Toros. In questi locali l’ambiente è molto informale e bohème. Anche sulla strada che porta a La Calera, a pochi minuti da Bogota', ci sono bar e ristoranti, per di più con il pregio di una veduta straordinaria della città.

 
ARTIGIANATO E SHOPPING


Santa Fe dì Bogota' ha una sviluppata attività commerciale, e vi si trovano articoli di ogni tipo e prezzo. Se si volessero privilegiare alcuni prodotti tipici di Santa Fe di Bogota', ci sarebbero senz’altro da segnalare gli articoli di pelle e di lana vergine, convenienti per l’aria fredda dell’altopiano. A Bogota', però, si trova un po’ di tutto. Ci sono gli smeraldi, di eccellente qualità e a prezzi ragionevoli. I loro venditori sono molti, ma è raccomandabile farsi consigliare da esperti e rivolgersi solo a negozi autorizzati dove la qualità, purezza e valore delle pietre sono garantiti. Le riproduzioni di gioielleria precolombiana sono un bel souvenir delle terre dell’Eldorado, e se ne trovano per tutte le tasche e di tutte le qualità.

Molti artigiani abitano ancora nei quartieri tradizionali ed eseguono pregevoli lavori in cuoio, rame, legno ed altri materiali. A Santa Fe di Bogota' si possono trovare pezzi d’artigianato di tutto il Paese. E’ una buona idea visitare prima di tutto i negozi di «Artesanias de Colombia» — nell ‘antico chiostro di Las Aguas, nel centro della città — e a San Diego, accanto alla chiesa dello stesso nome nel Centro Internazionale. Al nord di Bogota', principalmente sulla carrera 15 tra le calles 74 e 77, ci sono altri negozi specializzati in articoli tipici di diverse regioni della Colombia.
FIERE E MANIFESTAZIONI

Nella capitale durante l’anno vi si svolgono molte fiere e manifestazioni. Nei padiglioni della Corporazione delle Fiere e delle Mostre si tiene ogni due anni, nel mese di luglio, la Fiera Internazionale di Bogota' a cui partecipano molti paesi e dove quindi si può vedere macchinario industriale e agricolo, nonché prodotti commerciali. Sempre in questo posto, si svolgono altre fiere, tra cui spiccano quella annuale del Libro, Expodiseño, Expohogar, e molte altre.

D’altra parte, tutti gli anni si organizza il «Bogota' Leather Show», che riunisce le più importanti industrie colombiane specializzate nella fabbricazione d’articoli di pelle e camoscio, che è diventato un’eccellente vetrina per l’esportazione di questi prodotti. Lungo l'arco dell’anno vengono programmate fiere artigianali in cui si possono vedere articoli tipici di diverse parti del Paese.

Santa Fe di Bogota' ha un importante Centro di Convegni, il Gonzalo Jiménez de Quesada, con impianti per qualsiasi tipo di congresso, seminario o convegno. Anche gli alberghi più importanti offrono spaziosi saloni per questo tipo di manifestazioni.

I DINTORNI
Paesini pittoreschi, molti con i loro nomi indigeni, costellano la Sabana di Bogota' tra coltivazioni di fiori e cereali, e allevamenti di bestiami da latte. Una delle attività preferite dai bogotani è quella di fare un giro per la Sabana il sabato e la domenica, per cui ci sono molti ristoranti campestri e trattorie e negozi d’artigianato e articoli tipici.
GUATAVITA E TOMINE’

Verso il nord-est di Santa Fe di Bogota', prendendo la cosiddetta Autopista Nord, si trova Guatavita e, a 16 km., l’omonimo lago. Questo lago è famoso perché vi nacque la leggenda di Eldorado che allucinò tanti conquistadores.

Secondo la tradizione, lì si celebravano cerimonie religiose in cui il Cacique, coperto di polvere d’oro, s’immergeva nel lago in segno di offerta agli dei, mentre i suoi seguaci gettavano in acqua pietre preziose e pezzi d’oreficeria.

Nel 1967 la costruzione di una diga sommerse l’antico paese, e nei dintorni si costrui Guatavita La Nueva con uno stile architettonico che imita lo stile coloniale spagnolo. A Guatavita ci sono buoni ristoranti tipici e un importante centro d’artigianato.

Il lago artificiale di Tominé, che copri' l’antico paese di Guatavita, è un bel posto per gite in barca e praticare sport nautici. Con una certa frequenza vi si organizzano regate, che offrono agli assistenti uno spettacolo pieno di colori.

ZIPAQUIRA’ E NEUSA

Sempre sulla strada del Nord, girando verso ovest a La Caro, si arriva a Cajicà, paese noto per i suoi tessuti di lana, e si giunge poi alla città di Zipaquirà. Li è d’obbligo conoscere la Cattedrale del Sale, un’opera monumentale scavata nel cuore di una miniera. La Cattedrale, unica nel suo genere al mondo, si trova a 120 metri di profondità e ha una superficie di 8.000 metri quadrati.

A pochi chilometri da Zipaquirà si trova il lago artificiale di Neusa, un parco ricreativo con incantevoli boschi di pini. E’ un posto ideale per gli amici della natura e dello sport, poiché vi si può fare camping, pescare e praticare alcune attività nautiche.
LA CALERA E SOPO’

Verso il nord-est di Bogota', la strada che si stacca dalla calle 84 con carrera 7 verso le montagne porta ai vicini paesi di La Calera e Sopé. Una grande varietà di ristoranti di tutti i tipi e prezzi si trovano lungo la strada, dalla quale si ha un’eccellente veduta panoramica di Bogota'. A La Calera c’è un parco ricreativo dove si può trascorrere una bella giornata.

Un po’ più avanti si giunge a Sopé, un pittoresco paesino coloniale fondato nel 1612. Anche li ci sono buone trattorie campagnole ed un parco ricreativo.